Connect with us

Hi, what are you looking for?

Recensioni

Cyberpunk 2077: Recensione di Gianandrea

Cyberpunk 2077

Dopo una lunga attesa, i giocatori sono riusciti ad entrare nella Night City di Cyberpunk 2077 per poter ammirare il lungo lavoro di CD Projekt Red. Gianandrea Muià racconta su WeMug la sua personale esperienza di gioco dopo molte ore di gioco, portandosi a quasi il massimo potenziale che il titolo può offrire.

Cyberpunk 2077 risulta un vero e indiscusso trionfo di estetica, mood e ambientazioni. Con la sua opera, infatti, CD Project Red riesce dove molti altri hanno fallito: non veniamo catapultati un una città anonima e senza vita come in quelle viste in titoli come Remember Me o in Mirror’s Edge. Night City è un mondo distopico e con le sue leggi, le sue regole e la sua personalità. Un trionfo di estetica che sfocia in un’esperienza immersiva come poche altre, oltre che ad essere uno dei più grandi pregi della produzione.

Remember MeMirror's Edge
Remember Me e Mirror’s Edge

Non è sempre oro quel che luccica

Nel corso di sei ore continuative su una RTX 3080, con ray tracing attivo e quasi al massimo delle potenzialità di un PC di fascia medio-alta, si sono presentati svariati problemi tecnici. Primi tra questi lievi glitch grafici ma anche gente che appare a caso, oggetti che esplodono con una distruttibilità pari a quella del primo Watch Dogs, teste che spariscono, nemici che compaiono e scompaiono nello stesso punto. Molti di questi sono glitch ricorrenti, è vero, ma sicuramente c’è la possibilità di risolverli con futuri aggiornamenti.

Parliamo di problematiche riscontrate spesso dai gioca durante le loro partite, ma che possono comunque essere giustificare data la grandezza del gioco. Una smorfia del genere non può che uscire, alla luce dei costanti rimandi dell’uscita atti a rendere il titolo “perfetto”.

Cyberpunk 2077

Viene difficile non fare il paragone con Assassin’s Creed Unity, che all’uscita non era affatto pronto. Lo stesso si può infatti dire anche per Cyberpunk 2077, nelle sue versioni PS4 e Xbox One – assolutamente inaccettabili – presentando frame rate indegni, missioni buggate e tanto, troppo altro. Si spera che come per Assassin’s Creed Unity e No Man’s Sky il titolo venga seguito e migliorato nel corso dei prossimi mesi, rendendolo ciò che ci era stato promesso su tutte le piattaforme entro i limiti del possibile.

Va da sé che gli utenti hanno mostrato a gran voce la loro delusione riguardo lo stato del titolo, sia su PlayStation 4 e Xbox One che sulle piattaforme più performanti. A mio avviso, le critiche nei confronti di Developer e Publisher vanno poste nella giusta maniera, considerando sì il pedigree di una azienda “piccola” e ciò che potrebbe essere Cyberpunk 2077 al suo apice, ma anche i continui posticipi e altre complicazioni apparentemente necessarie per consegnarci alla fine un prodotto che – per quanto sia confezionato benissimo e quanto si vede il contenuto possa regalare tanto – ha però degli innegabili problemi.

Cyberpunk 2077

Ci sta riconoscere i grandi meriti di questa casa di sviluppo, di questo titolo e di vederlo sbocciare come per No Man’s Sky, ma non possiamo ignorare le mezze verità raccontateci, i grandi periodi di lavoro straordinario sotto stress dei dipendenti di CD Projekt Red (ricordiamo delle testimonianze di alcuni dipendenti durante il periodo dei DLC di The Witcher 3 Wild Hunt), sulle copie review date appositamente solo per PC e le pesanti omissioni sulle versioni console.

Bisogna tenere conto di tutti i questi parametri, nel bene e nel male, per poter parlare di un gioco il cui primo trailer è stato mostrato nel 2013, prima che PS4 e Xbox One arrivassero sul mercato. Anni di sviluppo, di attese, di speranze. Speriamo CD Projekt Red sia all’altezza della sfida, per lo meno adesso che tutti hanno tastato con mano ciò che è e potrebbe essere questo titolo sotto ogni aspetto.

Cyberpunk 2077

Un character creator non incredibile

Un altro elemento che non ho gradito è il character creator, essendone personalmente un’amante: tanta libertà ci viene fornita su molti aspetti, mentre ne abbiamo pochissima su altri. Sembrava ci si potesse sbizzarrire davvero tanto da come era stavo mostrato inizialmente, e vedere che invece non è esattamente così dispiace molto. Questa parte non è incredibile, né tanto strabiliante, sebbene lo consideri comunque un character creator di buona fattura.

Cyberpunk 2077

Un doppiaggio degno di nota

La recitazione, i movimenti, l’interpretazione visiva e uditiva dei personaggi all’interno del gioco è a dir poco incredibile. Sentire tante voci del doppiaggio milanese e romano ci trasporta in un universo narrativo dove l’esperienza uditiva è di altissimo livello. Questo prova che il lavoro svolto dietro a questo comparto è stato portato a termine con enorme cura e altrettanta attenzione. Le ore giocate non sono minimamente pesate e sono state invece molto interessanti seguendone solo le missioni principali senza soffermarmi a malincuore sulle secondarie. La trama chiede di essere giocata invitandoci con dolci promesse che, a livello narrativo, mantiene molto bene.

Cyberpunk 2077

Ho tantissime note positive su Cyberpunk 2077, è vero, ma ce ne sono troppe di negative seppur non incise sulla pietra. Infatti, considero gran parte dei difetti come altamente risolvibili, che speriamo vengano sistemati quanto prima con una patch. Quella sbavatura enorme delle versioni PS4 e Xbox One dispiace davvero tanto e poteva essere gestita indubbiamente meglio, sia a livello di comunicazione prima con più onestà da parte di CD Projekt Red, sia a livello di control damage e senza scaricare la patata bollente su Sony e Microsoft con fantomatici rimborsi. Insomma, incrociamo le dita e vediamo quanto è buia la notte a Night City prima di veder sorgere il sole su questo titolo.

Testo di Gianandrea Muià, impaginato da Marco Zampieri e supervisionato da Lorenzo Ardeni

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement

L’Opinione dell’Influencer

Skript

Kurolily ha provato la demo di Resident Evil Village, Maiden, condividendo con noi le sue impressioni a caldo. Esattamente come con quella di Resident...

Interviste

Tutti coloro che passano il loro tempo libero a seguire i propri streamer preferiti su Twitch avranno notato come, in quest’ultimo periodo, Rust sia...

Talent

Little Nightmares 2 è sicuramente tra i titoli più attesi dell’inizio del 2021, e gli amanti del genere non vedono l’ora di scoprirlo. Ora...

League of Legends - OpenMid.gg

Sono giorni di aspre diatribe intorno al tanto atteso Viego, il Re in Rovina. La community già da qualche tempo si è interrogata su...

Skript

Il 2020 è stato un anno di sorprese, delusioni, trepidanti attese e che, a modo suo, ha lasciato molti giocatori con l’amaro in bocca....

News

Con video uscito da pochissimo, Marvel’s Spider-Man: Miles Morales presenta un trailer completamente in italiano. Fino ad ora i video usciti avevano il solo...

Advertisement

Potrebbe interessarti anche

News

CD Projekt e Cyberpunk 2077 purtroppo annunciano un altro rinvio. Questa volta si tratta della Patch 1.2, posticipata a causa del cyber attacco subito...

News

Vi avevamo parlato del cyber attacco a CD Projekt da parte di hacker intenzionati a chiedere un riscatto. Qualora non dovessero ricevere un riscatto da parte della software...

News

Secondo quanto riferito da CD Projekt RED, la casa di sviluppo polacca, autrice di The Witcher 3 e Cyberpunk 2077, è stata vittima di...

News

Cyberpunk 2077 continua a ricevere aggiornamenti per risolvere i problemi presenti nel gioco. CD Projekt Red sta facendo uscire nuove patch e hotfixes ad...

Copyright © 2020 OpenMid.gg - Proprieta' di ARKADIA SRLS, sede in Via Trieste 1, 58100, Grosseto, P.IVA 01659980534 - Sotto la gestione di NETCOM SRLS, sede in Via Cellottini 38, 00015 Monterotondo, P.IVA 13783471009 - Service Web di SPAWNLAB, sede in Via degli Ippocastani 4, 20152 Milano, P.IVA 11174100963